Mangiare può influire sul sonno del bambino!

Tutte le madri si preoccupano del sonno dei loro figli. Ma non tutti sanno che mangiare può influire sul sonno. Vedi qui se questo sta succedendo a tuo figlio e risolverlo ora!

Sapevi che mangiare può influire sul sonno di tuo figlio? Fin dalla nascita, mangiare è una preoccupazione. Scegliere i migliori alimenti per la madre che allatta, sapere cosa può causare l'esclusione dal disagio dal cibo, scegliere la formula migliore, ricercare possibili allergie alimentari e scegliere cibi sani nell'introduzione. In realtà ciò che mangi ha un grande impatto sulla salute e sullo sviluppo di tuo figlio. Tuttavia, poche persone pensano che la scelta del cibo possa influire sul sonno del bambino.

Nel post di oggi, vogliamo parlare qui con i lettori della Festa della Mamma su questo problema. Le scelte dietetiche del bambino e i pasti possono influenzare sia i sonnellini che il sonno notturno.

[Related]

Perché succede?

Tutto ciò che viene ingerito darà energia al bambino. Alcuni alimenti rendono il bambino molto eccitato e i più classici e noti sono alimenti con caffeina e zucchero e, essendo "famosi" per causare difficoltà a dormire, sono già evitati nella maggior parte delle case.

Tuttavia, ci sono alimenti che aiutano molto nel sonno, aumentando la sonnolenza e il rilassamento del bambino. Questi sono alimenti che contengono triptofano, che è un aminoacido che il corpo utilizza per sintetizzare le proteine. Questo aminoacido produce anche serotonina, che è un neurotrasmettitore con cui viene prodotta la melatonina (ormone del sonno).

Sebbene sia potente per aumentare la sonnolenza, il triptofano da solo non fa un "miracolo" nel sonno di tuo figlio. Per aumentare questa potenza, deve essere ingerito insieme a carboidrati sani. Questo perché l'ingestione di questi carboidrati rilascia insulina, che aiuterà gli aminoacidi a raggiungere il cervello per provocare sonnolenza.
Alcuni alimenti hanno alti livelli di triptofano, questi sono alcuni esempi:

  • Banana e Avocado
  • Foglie verdi
  • uova
  • noccioline
  • Tofu e altri prodotti a base di soia

#tip: combina l'assunzione di alimenti che aiutano il sonno con integrali, come riso o pane.

Anche i pasti influenzano il sonno

Oltre a pensare a come il consumo di cibo può influire sul sonno, il tempo di mangiare ha anche un grande impatto sulla qualità del sonno del bambino. Ecco una raccomandazione che può aiutare molto con la pianificazione dei pasti per avere un impatto positivo sul sonno:

Evita i pasti pesanti un'ora prima di andare a letto. La cena dovrebbe essere sempre più leggera e meno del pranzo. Dovrebbe essere servito almeno 90 minuti prima di coricarsi del bambino e durante il giorno per gli spuntini, dovrebbero anche essere offerti 30 minuti prima dei sonnellini diurni (questo vale anche per gli spuntini che i bambini alla fine mangiano prima di coricarsi) .

Questo perché il tasso metabolico e la temperatura del bambino aumentano durante i pasti e la cosa migliore per il sonno è che diminuiscono anziché aumentare.
Ricorda che mangiare può influire sul sonno ma è solo uno dei fattori. Spesso il problema risiede nelle abitudini del sonno della famiglia, nel qual caso è necessario esaminare tutti gli aspetti del sonno e pensare a un'educazione al sonno che tenga conto di altri fattori come il comportamento, la routine e il profilo di ogni famiglia. .

Scritto da: Michele Melon è un consulente per il sonno e la pianificazione del bambino certificato dall'International Academy of Baby Planner Professionals (IABPP) e dall'International Maternity and Parenting Institute (IMPI) in California. È madre e partner di Maternity Coach (//www.maternitycoach.com.br), una società di consulenza specializzata in vari