12 consigli per insegnare l'autocontrollo e per calmare il bambino quando viene contrastato

Dobbiamo dire di no ai bambini, non c'è modo. Il problema è che anche quando sono piccoli non sanno come affrontare la frustrazione e la rabbia che questo provoca. Quindi sono andato a cercare come calmare tuo figlio in questi momenti e come insegnare all'autocontrollo.

Calmare tuo figlio in questi momenti e insegnare l'autocontrollo sono due cose che dobbiamo fare ogni giorno. In effetti, fa parte dell'educazione insegnare ai nostri figli a gestire le proprie emozioni. E una di quelle emozioni è la frustrazione. La frustrazione ha il suo lato positivo in quanto ci motiva a trascendere le barriere. Ma quando questa sensazione va oltre non è più motivante e diventa distruttiva.

Suo figlio non è riuscito a completare il puzzle, suo marito è andato a giocare con lui e si è arrabbiato, il puzzle non si è adattato e il liquido della bolla di sapone era sparito ... tutte queste sono situazioni frustranti e abbastanza fastidiose per i bambini piccoli. Cioè, sono situazioni che se non gestite si evolveranno in coraggio. A questo punto, spetta a noi madri sapere come calmare il loro bambino e insegnare l'autocontrollo che verrà creato nel tempo.

Quindi, ecco i suggerimenti:

[Related]
  1. Riconosci i tuoi sentimenti

Non c'è niente che mi rende più nervoso di qualcuno che mi dice: "Calmati, sei molto nervoso" o "È una stronzata, vuoi ..." Chi è come me? Sì lo è. A nessuno piace. Allora perché dovrebbe piacere a tuo figlio? Dai valore ai tuoi problemi e preoccupazioni, nel prossimo futuro i tuoi problemi saranno più grandi e se non li rispetti oggi non si fiderà di te in futuro.

  1. Dai un nome ai sentimenti

Frustrazione, rabbia, nervosismo, coraggio, delusione, tristezza, impazienza, angoscia, ansia ... Ci sono una moltitudine di sentimenti, molti dei quali noi adulti non possiamo distinguere. In effetti, ne sentiamo diversi insieme. Immagina che il tuo piccolo abbia a che fare con questa moltitudine di emozioni senza essere in grado di nominarle e incapace di esprimere come si sente. Aiutalo nominando i suoi sentimenti spiegando che può provare più di un'emozione e che la sensazione giusta è la sua. Ciò che conta è sapere come si sente in modo che possa affrontarlo.

  1. Mostra empatia

Comprendi la frustrazione di tuo figlio, mostra preoccupazione ed empatia. Contrariamente a quanto la maggior parte delle persone pensa, l'empatia è qualcosa che impari. In effetti, quando siamo piccoli siamo tutti egocentrici e tiranni. Quando proteggi apertamente, senza interrompere e senza difenderti, aiuti a calmare tuo figlio. Questo perché può esprimersi facilmente e senza resistenza.

  1. Imposta limiti di comportamento accettabili

Controllare le emozioni è molto difficile. Esprimere coraggio e frustrazione per la violenza è la risposta più semplice e istintiva. In questo momento è necessario chiarire i confini. Calciare, lanciare oggetti, graffiare, colpire, mordere o mancare di rispetto alle persone non è un comportamento accettabile e bisogna chiarirlo. Per raggiungere questo obiettivo, mostrare che questo tipo di comportamento ha conseguenze e mai e poi mai dare eccezioni in questi casi.

  1. Insegnagli come risolvere il problema

Quando siamo frustrati o arrabbiati per qualcosa, la prima reazione che riceviamo è emotiva. Ora, se puoi acclamare il bambino e riconoscere il problema, capire il problema e cercare soluzioni a quel problema, tuo figlio avrà un maggiore autocontrollo e un'intelligenza emotiva più sviluppata. La capacità di risolvere i problemi è oggi una delle abilità più ambite. Con questa capacità, l'abilità di tuo figlio non conoscerà limiti.

  1. Dai un esempio

Questo è il più importante di sempre. Per me la persona che dice: è importante ciò che dico e non quello che faccio. ”Sta scusando perché non vuole migliorare. Non andare fuori di testa e non perdere la calma. Per poter insegnare all'autocontrollo di tuo figlio, devi dimostrarlo e non il contrario.

Quando sei nervoso, di 'a tuo figlio che sei nervoso e mostra come fai per mantenere il controllo. Respirare, uscire per una passeggiata, cantare, dare un pugno su un cuscino che funziona e ti aiuta a dissipare la tua rabbia in modo positivo.

  1. Mantieni la calma

La madre è il "rifugio sicuro" dei bambini. Risolvono tutto, ci proteggono e sanno sempre cosa fare. Quindi se tuo figlio ti vede diventare pazzo o disperato, sarà ancora più nervoso. Dopo tutto penserà: "Caspita il problema è grande anche se la mamma è nervosa ... E ora">

  • Insegnagli a riconoscere i segni

  • Uno dei modi più semplici per calmare tuo figlio è imparare i segni che la rabbia è vicina. Ne sono un esempio: tuo figlio chiude le mani quando si arrabbia, una vena gli salta intorno al collo o diventa rosso sul viso. Il consiglio è: conoscere tuo figlio e fargli conoscere anche se stesso.

    Nel momento in cui riesce a riconoscere i segni che sta iniziando a diventare nervoso, sarà molto più facile calmare suo figlio.

    Oggi Thomas ha l'abitudine di dire: "Mamma, sto iniziando a arrabbiarmi ..." e dico sempre: "Va bene. Fai un respiro profondo per calmarmi e dimmi perché per noi trovare la soluzione insieme. " Ho evitato molto scandalo qui mi sposa così.

    1. Insegnagli a calmarsi

    Fai un respiro profondo, fai una passeggiata, stai zitto nel suo angolo ... ognuno ha un modo per calmarsi. Per me la respirazione profonda tre volte è la soluzione migliore. Ho iniziato con quello perché alla fine voglio insegnare a Thomas a meditare e il meditatore lo sa: la respirazione è l'ancora.

    In entrambi i casi, l'importante è calmare tuo figlio in un modo che capisca e che alla fine possa replicare da solo per imparare l'autocontrollo.

    1. Insegnagli come liberare la sua rabbia in modo positivo.

    Un altro ottimo modo per sbarazzarsi della rabbia e della frustrazione è eliminarla. Una delle cose che promuove l'autocontrollo e aiuta a calmare il bambino più facilmente è lo sport.

    Ad esempio: correre, giocare a calcio, combattere, nuotare, ballare, camminare, boxe o persino il gioco di combattimento su Wii.

    Un consiglio che uso con me è di andare a nuotare prima di una situazione stressante. Quindi quando arrivo lì, l'endorfina è alta ed è molto più facile controllarmi. Puoi applicare la stessa idea a te stesso e a tuo figlio.

    1. Chiedi aiuto quando sei nervoso

    Questa è una cosa che faccio molto con mio figlio. Soprattutto quando siamo nel traffico. “Figlio, la mamma si sta innervosendo perché c'è molto traffico. Mi ricorda come ci calmiamo. ”Thomas dice sempre:“ Mamma, ricorda cosa dico: respira e calmati. ”Inoltre, trovo che la cosa più carina dell'intero universo e mi calmi. sentirlo dire questo. Mi guarda fare un respiro profondo per calmarmi e ricorda di averlo fatto anche lui. Guadagna in entrambi i modi.

    [YouTube]

    12. Attenzione! Rabbia e nervosismo sono contagiosi

    Sul mio canale Youtube, una delle mie confessioni riguardava il ciclo di collera. (se vuoi, clicca qui per vedere il video completo) L'idea è che più mi innervosivo, più Rodrigo (il mio ragazzo) si innervosisce, più Pituco diventa e alla fine tutti si stressano urlando e piangendo. Cioè, una tragedia greca.

    Il nervosismo è contagioso. Quando il tuo bambino è nervoso, tendi ad essere nervoso e poi sarà più nervoso e così via. Quindi fai attenzione a non entrare in questo cattivo ciclo. Ricorda il consiglio 7 Mantieni la calma per calmare tuo figlio e promuovere l'autocontrollo.

    Questo post è stato fatto con consigli per calmare il tuo piccolo quando è frustrato o arrabbiato e per aiutare noi mamme a insegnare all'autocontrollo dei bambini. Se applicati in modo coerente, questi suggerimenti aiuteranno. Ma ricorda che non ci sono bambini emotivamente maturi, né il tuo cervello è preparato per questo.

    Pertanto, pazienza sempre il tuo lavoro e dai gli strumenti al tuo piccolo per maturare e non affrettarti. Sei d'accordo ">